High Performance : Alte Prestazioni !!!

 

Non è questo quello che cerchiamo tutti nel nostro allenamento delle Arti Marziali ?

Non è questo ciò che cerchiamo in tutti gli aspetti della nostra vita ? Vogliamo essere in grado di dare un alto livello di prestazioni, vogliamo diventare esperti in tutti gli aspetti della nostra vita!

 

Un giorno, molti anni fa, ho chiesto al mio Maestro Burton Richardson :

“Che cosa ci vuole per diventare un Artista Marziale dalle Alte Prestazioni ?”

 

“Ho incominciato ad usare il termine High Performance - Mixed Martial Arts nei primi anni ’90 , l’idea era di essere in grado di praticare Arti Marziali ad alto livello di capacità , molto simile alla differenza tra un auto normale a un auto da corsa , questo era un ottimo obiettivo , ma la mia idea di High Performance era piuttosto vaga . Non avevo fatto una distinzione netta tra la parte spettacolare delle Arti Marziali e la parte combattiva .

Partecipando a gare , entrando in sempre nuove arene mi resi conto che la mia strada era quella di insegnare metodi di combattimento sempre più funzionali e i miei insegnamenti erano rivolti a persone interessate a tecniche di difesa reali e sotto una pressione fisica e psicologica . High Performance ha avuto un nuovo significato per me .

 

In seguito a questo ho scoperto che per tanto bene io potessi usare fluidamente le mie tecniche con il mio compagno d’allenamento , quasi nessuna di quelle tecniche si traducevano in capacità di combattimento quando cercavo di applicarle contro qualcuno che combatteva realmente !

Mi sono reso conto che la capacità nel combattimento reale era quello che importava di più . Non volevo più essere una persona che conosceva migliaia di tecniche ma non era in grado di applicarle quando si combatteva realmente ! Ho cambiato il mio sistema d’insegnamento ed è nato l’ High Performance - Mixed Martial Arts come principio guida .

 

C’era un ostacolo molto grande nel fare questo cambiamento , mi guadagnavo da vivere insegnando Jeet Kune Do Concepts attraverso stage e seminari , le persone che venivano ai miei seminari si aspettavano un certo tipo di insegnamento , avevo una reputazione per un insegnamento molto dettagliato e preciso , esplorando le migliaia di variazioni che erano possibili nelle varie arti . Ero arrivato nel mio allenamento , dove mi resi conto che il 99% di queste variazioni avevano una possibilità molto bassa di funzionare in un combattimento reale . Che fare ? Sapevo che non potevo continuare ad insegnare in quella maniera , dovevo far conoscere la verità alla quale mi ero esposto.

Quello che ho fatto all’inizio era di dimostrare alcune tecniche funzionali per poi andare da quella parte che io chiamo “artistica” del curriculum , pensavo che in questo modo tutti sarebbero stati contenti , avrebbero potuto imparare le tecniche reali per poi giocare con le tecniche divertenti , ogni individuo avrebbe potuto decidere se perseguire il combattimento o l’arte dimostrativa !

Sembrava una buona idea , ma ciò che ho scoperto è che la maggior parte degli studenti nei seminari , non riuscivano a distinguere la parte reale dalle tecniche “fantastiche”, era la stessa trappola in cui ero caduto anche io ! A causa della mancanza di combattimento reale e costante non avevano un confronto per giudicare quello che funzionava oppure no . Nonostante il modo in cui io presentavo il lavoro le persone continuavano ad andare via dai seminari con la sensazione che in qualche modo avrebbero potuto usare quelle tecniche coreografiche in una situazione di combattimento reale. Di nuovo , che fare ? dovevo semplicemente smettere di insegnare l’arte ? In realtà non avevo molta scelta , io ero consapevole che non stavo aiutando le persone a diventare combattenti più bravi , ma stavo semplicemente aggiungendo loro delle delusioni .

 

Ho cambiato gli schemi dei miei seminari , insegnando quello che io e qualcun ‘ altro avevano avuto modo di usarlo in un combattimento reale . E’ un concetto semplice , High Performance voleva dire : “essere in grado di usare le tue tecniche contro qualcuno che combatte e resiste realmente” . Noi ci alleniamo con una resistenza progressiva , in modo che gli studenti possano fare sparring in un ambiente molto sicuro e gradualmente aumentare la resistenza man mano che il loro livello di capacità aumenta . Sapevo che stavo mettendo a rischio il mio modo di guadagnarmi da vivere cambiando il mio approccio , ma è andato tutto per il meglio , anzi benissimo , non avevo scelta perché non posso insegnare qualcosa in cui non credo .

 

Negli anni i metodi di combattimento sono migliorati quasi giornalmente , l’allenamento è migliorato , l’applicazione è migliorata e ci stiamo divertendo moltissimo . Io prendo l’ideale High Performance e lo uso in ogni aspetto della mia vita , tenendo sempre presente in mente il concetto base che mi fa muovere in una direzione positiva ogni obiettivo che intraprendo . Devi imparare a credere in te stesso e fare solo quelle cose che tu reputi giuste .

Se vuoi insegnare Arti Marziali come professione , ma i passi non si realizzano allora stai perdendo tempo , noi possiamo scegliere di vivere il nostro sogno , oppure accontentarci di quello che gli altri credano che noi dobbiamo fare ogni giorno. Siate coraggiosi è realizzate i vostri desideri , cercate i migliori insegnanti e allenatevi in modo duro così che possiate vivere lo stile di vita High Performance .”

 

Questa risposta è stata per me molto, molto soddisfacente e illuminante ! Questa risposta mi accompagna da circa 15 anni tutti i giorni nei miei allenamenti , io adesso voglio essere il protagonista nella mia vita e non un semplice spettatore e il nostro motto continua ad essere : “la conoscenza non è potere, l’abilità di applicare la conoscenza in modo reale è potere !!”

High Performance : Alte Prestazioni !!!


Head Instructor Augusto Baracco
Full Instructor under Burton Richardson
Info tel.338 6695147

back to top